COVID-19: rette e quote mensa, si può richiedere il rimborso?

RETTE E QUOTE MENSA ASILI PUBBLICI E PRIVATI: VEDIAMO SE ALLE FAMIGLIE SPETTA IL RIMBORSO.

Anche durante questo tragico periodo che sta attraversando la nostra Nazione, l’Associazione Consumatori Cittadini Italiani è stata investita da numerose richieste di cittadini che, pur nella impossibilità di lavorare e, pertanto, di guadagnare, si trovano alle prese con i molteplici impegni economici e di spesa assunti prima dell’avvento dell’improvvisa ed imprevedibile #pandemia.

Orbene, uno dei quesiti più frequenti che giunge ai contatti messi a disposizione dalla sede nazionale dell’ACCI (Numero Nazionale: 0808.40.66.84 - e-mail: info@associazioneconsumatoricittadinitaliani.it) è quello relativo alla possibilità di richiedere il rimborso delle rette che le famiglie hanno versato, in tutto o in parte, e/o andranno a versare per i servizi offerti dagli asili pubblici o privati e dalle scuole materne e per tutte quelle prestazioni connesse a tali rapporti continuativi.

Vi è da dire che numerose Regioni e/o Comuni, per quanto di propria competenza, si stanno già attivando almeno per sospendere i pagamenti, al fine di evitare che le famiglie, già fortemente colpite dalla emergenza #CORONAVIRUS, si possano onerare anche di ulteriori spese, per servizi di cui sono nell’impossibilità oggettiva di godere.

Ma non è sempre così!

Molti #asili sia pubblici, sia privati, stanno optando per trattenere le somme già incassate e/o per richiedere quelle ancora dovute per i mesi in corso, sul falso presupposto che, pur non potendo più offrire un servizio a causa della chiusura obbligatoria, le parti sono obbligate a proseguire nel rapporto contrattuale.

Tale ipotesi, anche per le motivazioni che si andranno di seguito a riportare, non ha ragione di esistere in quanto applicabile, solo ed unicamente, allorquando è unicamente il consumatore nell'impossibilità di usufruire del servizio e per fatti a lui stesso riconducibili.

A causa del grave ed imprevisto evento sanitario che ci ha colpiti, invece, ricorrendo le ipotesi di forza maggiore e di impossibilità sopravvenuta, disciplinate in maniera specifica dall’art. 1463 c.c., le #rette versate senza fruizione dei servizi dovranno essere integralmente rimborsate.

In definitiva, il Consumatore in questa situazione di emergenza, non potendo subire un ulteriore danno tangibile e concreto, può richiedere il rimborso delle rette versate in proporzione al periodo di chiusura delle strutture o, in alternativa, che le somme già corrisposte vengano imputate in compensazione, al momento della riattivazione dei servizi.

Inoltre, in caso di pagamento parziale e/o mensile della retta, le famiglie interessate saranno legittimate a richiedere quantomeno la sospensione del pagamento per tutto il periodo di chiusura.

Tutte tali richieste, ovviamente, dovranno essere estese anche nei confronti di quei servizi correlati come, a titolo puramente esemplificativo, per il rimborso del servizio mensa.

Detto ciò, come abbiamo avuto modo di specificare in altre circostanze, anche in questi casi, i rimborsi e/o le richieste di sospensione dei pagamenti non sono sempre automatici ma, poiché è nei diritti del #consumatore ricevere il #rimborso o la #sospensione del servizio, quest’ultimo avrà comunque la possibilità di far valere i propri interessi in ogni ed opportuna sede.

L’associazione ha provveduto ad inoltrare in data 05 Marzo 2020 una Lettera Aperta al Ministero dell’ISTRUZIONE.

27 Marzo 2020

A cura di:

Referente ACCI, Avv. Alessandro Laera

Per info o segnalazioni

Numero Nazionale ACCI: 0808.40.66.84

e-mail: info@associazioneconsumatoricittadiniitaliani.it

 

N.B: I diritti sull’articolo e sulle foto sono riservati all'autore.

ACCI 
"Associazione Consumatori Cittadini Italiani" 

Informare, Responsabilizzare, Tutelare e Sensibilizzare

i Consumatori Italiani

Sede sociale nazionale: 

Via Conversano n.36

Castellana Grotte BA, Puglia

E-mail: info@associazioneconsumatoricittadiniitaliani.it

Contatti: 

+39 0808.40.66.84

+39 393.51.27.046

+39 388.93.75.606

© 2019 by ACCI - "ASSOCIAZIONE CONSUMATORI CITTADINI ITALIANI" - c.f. 08339140728 - sede legale nazionale: Via Conversano n.36 - 70013 Castellana Grotte (BA)

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now